46

Visite agli articoli
145400

Lorena ultima parte stagione

Dopo il mondiale master di inizio Settembre in Val di Sole, dove Lorena si è laureata vice-campionessa mondiale, la stagione è proseguita nel segno delle Gran Fondo.

L’abbiamo vista cimentarsi in diverse gare in cui per ben tre volte è riuscita a salire sul podio dell’assoluta femminile.

Alla Passo Buole del 18 Settembre, gara molto impegnativa e selettiva sia sotto l’aspetto della salita che per la discesa è terza assoluta alle spalle di due atlete élite ed è quindi prima tra le donne master.

Alla Gran Fondo d’Autunno, classico appuntamento di fine Settembre, la gamba gira bene ed ancora una volta sta lottando per il podio. Purtroppo però a circa metà gara Lorena viene coinvolta in una brutta caduta innescata da un concorrente che la precede in una delle discese più tecniche. Fortunatamente nulla di rotto, ma le contusioni e le escoriazioni riportate condizionano pesantemente il risultato finale. Con una seconda parte di gara tiratissima e tutta in rimonta è comunque ottima quarta assoluta e prima tra le MW1.

La settimana successiva Lorena ancora dolorante è impegnata nell’ultima prova del circuito Trentino MTB: la 3T Bike di Telve ed è ancora podio con il terzo piazzamento assoluto femminile. Purtroppo dopo essersi aggiudicata le due precedenti edizioni di Trentino MTB, quest’anno quando i giochi erano ancora apertissimi e Lorena era seconda in classifica con la leadership ancora a portata, la concomitanza di una gara cruciale, la Val di Sole Marathon, con il Mondiale XC l’ha costretta suo malgrado a fare una scelta che l’ha di fatto vista uscire dai giochi per la vittoria finale del circuito.

La stagione agonistica di Lorena si è poi conclusa nello splendido scenario di Gardone Riviera con la D’Annunzio Buke: gara unica per il contesto paesaggistico e per l’eccellente organizzazione della G.S. Odolese che quest’anno ha voluto scegliere proprio Lorena come propria Testimonial. Tutta la gara è un testa a testa con l’avversaria con la quale si andrà a giocare la posizione sul podio. Sorpassi e controsorpassi non si contano ed anche la pioggia contribuisce a rendere la veloce discesa finale più insidiosa che mai. Alla fine sale ancora una volta sul podio: è terza assoluta.

198

199

200

201